La nostra storia

Dettagli

 Il primo Centro si è costituito a Roma nel 1974. Centri analoghi sono via via sorti in varie città grandi e piccole: oggi operano in Italia oltre 120 CIDI.

Ogni CIDI si caratterizza per il nome della città/provincia di appartenenza e ha un proprio statuto. Ogni Centro, in piena autonomia, cerca risposte ai bisogni culturali e professionali degli Insegnanti e delle Scuole del territorio.

Nel 1979 si è costituito il CIDI nazionale, che svolge una funzione di coordinamento e di iniziativa centrale ed elabora orientamenti di politica scolastica e culturale. Suoi organismi sono il Coordinamento dei CIDI territoriali e la Segreteria Nazionale espressione di tale Coordinamento.

Gli organismi nazionali affrontano questioni più complessive di «politica» scolastica, orientative per tutta l’associazione, e ogni CIDI territoriale mantiene la totale autonomia nella elaborazione delle proposte culturali e nelle scelte organizzative (fermo restando che tutto il lavoro ideativo e organizzativo è svolto dai colleghi a titolo assolutamente gratuito).

Essere autonomi facendo parte di un progetto complessivo è una definizione del modo di essere del CIDI.

Sito www.cidi.it

Il CIDI è soggetto accreditato per la formazione del personale della scuola (D.M. 5 luglio 2005 Prot. N. 1217)).

Il CIDI pubblica una propria rivista, «Insegnare», [5 numeri annuali e 3 dossier tematici quadrimestrali] diretta da Mario Ambel. La rivista si occupa di scuola e cittadinanza, cultura e ricerca didattica, opinioni a confronto, “oltre la lavagna”.

Direzione ed Amministrazione: piazza Sonnino 13, 00153 Roma

tel 06 5803096 -- fax 065894077;

e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

La rivista del cidi

Dettagli

insegnare 

rivista del centro di iniziativa democratica degli insegnanti

 



Direttore: Mario Ambel

Versione on line delle riviste Insegnare e Insegnare dossier
del CIDI - Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti

Redazione:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Amministrazione:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.
P.zza Sonnino, 13 - 00153 Roma


Chi siamo

Dettagli

Il C.I.D.I. (Centro di Iniziativa Democratica degli Insegnanti) è una Associazione di insegnanti di tutti gli ordini e di tutte le discipline. Ha la finalità di favorire, nel confronto delle diverse posizioni culturali e ideali, l’affermarsi di una professionalità docente attiva e democratica.

L’obiettivo prioritario è dunque quello di favorire, attraverso un dibattito reale e consapevole, l’unità degli insegnanti attorno a obiettivi che si propongano di realizzare una scuola qualificata e di tuttiperché possa essere realmente uno strumento di crescita civile, culturale e democratica del nostro Paese, una scuola capace di offrire le conoscenze e le abilità necessarie alla formazione del cittadino. Da questa impostazione nasce la visione unitaria del processo educativo e perciò la caratteristica, propria del CIDI, quella di occuparsi di tutti i livelli scolastici e di tutti i campi disciplinari.

È un Centro in cui può confluire chi vuole, perché consideriamo da sempre la cultura come confronto pluralistico e conquista continua.

Definiamo la nostra iniziativa democratica  perché operiamo per una scuola democratica e siamo convinti che considerare la cultura uno strumento di emancipazione e di libertà sia un fatto di civiltà e di democrazia.

Il logo del CIDI di Brescia

Dettagli

 Logo CIDI

  La SPIRALE rappresenta crescita con continuità

La successione 1, 1, 2, 3, 5, 8 che puoi leggere nella spirale rappresenta il segmento iniziale della successione di Fibonacci, i cui primi due numeri sono 1 e 1, mentre tutti gli altri si ottengono sommando i due valori precedenti. La successione di Fibonacci (scoperta del matematico Leonardo Pisano detto Fibonaccio, nato a Pisa nel 1.175) ha la straordinaria proprietà di generare il rapporto aureo 0,618 già noto ai Greci.

Se infatti si considerano i rapporti di ogni termine con il successivo si ottiene una successione che converge al rapporto aureo.

 

Rapporto aureo

 1/1 = 1
      
1/2 = 0,5
       2/3 = 0,667
      
3/5 = 0,6
       
5/8 = 0,625
       8/13 = 0,615
      
13/21 = 0,619
       21/34 = 0,618
       34/55 = 0,618
       55/89 = 0,618
       
……. …….

 

Il rapporto aureo è un canone classico dell’armonia.

I templi dell’antica Grecia, a base rettangolare, hanno un rapporto tra larghezza e lunghezza uguale al rapporto aureo. Lo scultore greco Policieto reputava che la perfetta armonia corporea si determinasse quando la vita divide l’altezza totale secondo la sezione aurea.

In sintesiil significato del logo è:crescita nell’armonia(Paolo Lazzarini, aprile 2000)

 Al nostro Logo abbiamo aggiunto la TARTARUGA che è il logo del CIDI Nazionale per sottolineare il collegamento con il CIDI nazionale.

La TARTARUGA rappresenta lentezza, longevità, stabilità, armonia.

Lentezzacomeriflessività, come ponderazione, come discernimento e concentrazione

Zenone ci dice che

... Achille pie' veloce

non riuscirà mai

a raggiungere

la lenta tartaruga...”

 

Longevitàcomesaggezza ed esperienza: viene da lontano e va lontano;

Armonia come il mito greco che vuole la cassa armonica della lyra costituita dal guscio di una tartaruga.

In Orientela tartaruga è simbolo distabilità, saggezza, contemplazione, sincerità, lealtà, carità e amicizia

 

[Sul sito del C.I.D.I. nazionale (www.cidi.it) si possono leggere tutte le simbologie legate alla tartaruga.]

   

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy.

Se non si modificano le impostazioni del browser, chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. Questo banner è un obbligo di legge. Per saperne di piu'

Approvo
© CIDI Brescia